Motorcity

sabato 15 giugno 2013 – PROVINCIA – Pagina 35
VIGASIO-TREVENZUOLO. Interpellanza
Motorcity,
altolà dei grillini
per le strade
Fabio Tomelleri
I deputati ai ministri competenti: «Verificare i progetti viabilistici»
Levata di scudi dei parlamentari grillini contro le nuove strade che serviranno, tra Vigasio e Trevenzuolo, il District park, l´autodromo «Motorcity» ed il Centro agroalimentare. Con un´interpellanza, i deputati del Movimento Cinque Stelle (M5S), tra cui i veronesi Francesca Businarolo, Mattia Fantinati e Tancredi Turco, hanno chiesto a Massimo Bray, ministro per i Beni e le attività culturali, e ad Andrea Orlando, titolare del dicastero dell´Ambiente, di «verificare la correttezza dei progetti viabilistici previsti per il comparto su cui sorgerà il Motorcity».
Nel mirino degli onorevoli del M5S c´è il nuovo piano per la viabilità «a stralci», approvato dal Consiglio provinciale il 4 giugno scorso. «Si tratta», evidenziano Businarolo e gli altri deputati, «di strade a quattro corsie tra Vigasio e Trevenzuolo, per una lunghezza di 9,5 chilometri e del costo di 120 milioni di euro, a servizio dei tre piani di lottizzazione. Ebbene, il via libera a queste infrastrutture è arrivato prima ancora di avere certezze che questi progetti urbanistici, costosissimi, vengano effettivamente realizzati». I grillini esprimono dubbi «sia sulla correttezza delle procedure seguite per l´autorizzazione, sia sulla verifica dell´impatto ambientale». Sull´autodromo, i deputati rimarcano: «È un progetto voluto fortemente dall´ex presidente della Regione, Giancarlo Galan. Su un´area di 4,5 milioni di metri quadrati è previsto un centro commerciale doppio rispetto a quello realizzato per le Olimpiadi di Londra. Sorgeranno inoltre un parco di divertimenti, hotel ed aree espositive. Tutto ciò verrà costruito in una zona con presenza di risorgive». Businarolo, prima firmataria del documento, chiede dunque al governo presieduto da Enrico Letta «di acquisire elementi e valutare se, nelle aree interessate da questi progetti, il paesaggio sarà debitamente tutelato e se la Soprintendenza sia stata regolarmente coinvolta nelle procedure». Per la deputata veronese, inoltre: «E´ lecito chiedersi se sia veramente necessario il Motorcity, in un momento in cui anche le strutture attrattive storiche del Veronese sono in forte difficoltà economica».
Una lancia a favore dei nuovi piani urbanistici la spezza invece l´Associazione imprenditori di Vigasio (Aiv) che però chiede certezze sulle opere. «Da quasi 14 anni», rimarca il presidente Maurizio Mischi, «la complessità delle procedure impedisce una decisione chiara su insediamenti che potrebbero portare opportunità alle aziende e lavoro ai disoccupati». Quindi aggiunge: «Se questi progetti sono considerati irrealizzabili, la politica indichi vie alternative per lo sviluppo del territorio».

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...