Lettera al Fatto Quotidiano

 Il 28 luglio 1981 Enrico Berlinguer rilasciava un’intervista nella quale codificava il senso di alterità del PCI rispetto a tutte le altre forze politiche ed esprimeva la piena convinzione che il suo partito costruisse la riserva morale di una Repubblica già allora minacciata dalla corruzione partitocratica, di cui il craxismo rappresentava l’esito estremo e più pericoloso.

Analogamente oggi il M5S, riprendendo la lezione berlingueriana, con altrettanto incrollabile determinazione e convinzione coltiva una scomoda “diversità” etico-politica e torna a proporsi anch’esso come l’unica riserva morale di questo nostro disgraziatissimo Paese, minacciato sino nelle fondamenta da un sistema politico ormai totalmente marcio, di cui anche il PD è parte integrante.

A tale forte contrapposizione identitaria non può e non deve assolutamente rinunciarela cristallizzazione del movimento in correnti, come insegna la fine ingloriosa del PCI, segnerebbe il fallimento non solo del M5S (e sarebbe il male minore) ma anche dell’unico progetto politico in grado di condurre ad un radicale rinnovamento dell’Italia.

 

Vito Morfino (Lettera al Fatto Quotidiano, 11/3/2014)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...